Ultrasuoni (Cavitazione)

Gli ultrasuoni sono onde meccaniche a bassa frequenza (30/40 KHz) che sfruttano fenomeni di cavitazione per eliminare le cellule adipose (Cavitazione).

Quelli ad alta frequenza (1/3 MHz) agiscono stimolando il linfodrenaggio.
Gli US si producono artificialmente sfruttando l’effetto piezoelettrico, ovvero il fenomeno fisico per cui l’applicazione di un campo elettrico su un cristallo come il quarzo o certi tipi di ceramiche, ne produce una deformazione meccanica, con produzione di onde meccaniche di compressione ed espansione.
Nella fase di decompressione, all’interno del liquido biologico si crea una pressione negativa con formazione di bollicine di gas che iniziano ad espandersi.
Durante la fase di compressione, l’aumento della pressione esercitata sulle bollicine comprime le stesse, aumentando così la temperatura del gas contenuto nelle bollicine, finchè la bollicina non collassa implodendo con conseguente rilascio di energia meccanica.
Questa energia agirà a livello della membrana adipocitaria, determinandone la rottura.
I trigliceridi frammentati  usciti dall’adipocita, passeranno dapprima nel sistema linfatico, poi in quello venoso. In  parte verranno poi eliminate mediante l’emuntorio renale e in parte raggiungeranno il fegato dove verranno trasformate in lipoproteine.
E’ una metodica terapeutica utile per il trattamento di .
1) P.E.F.S o cellulite
2) Adiposità localizzata
3) Lipomi
4) Rimodellamento dopo liposuzione chirurgica


Approfondimenti:
Liposonix
Ultrashape



Contatta subito un Medico Estetico >



Powered by CG System - P.IVA 02803110242